Vitamine B tutto l’anno: dove si trovano e quali sono.

Le vitamine B, dalla vitamina B1 alla B12, sono indispensabili nel cambio di stagione: la variazione del clima, la diversa intensità e durata del giorno, tra inverno e primavera e viceversa, creano uno stress enorme, che genera stanchezza e malessere sia a livello mentale che fisico.

In particolare ne risentiamo nella fase di gestazione e nella fase di allattamento, dove il nostro fisico è sottoposto ad uno stress psico-fisico eccezionale.

Anche durante il cambio di stagione aumenta il nostro fabbisogno energetico: ci sentiamo senza forze ed energie e ci aumenta l’appetito.

Spesso ci troviamo difronte a scelte sbagliate, mangiando in modo disordinato, cibi poveri, se non del tutto privi, dei nutrimenti invece necessari in questa fase dell’anno.

Le vitamine B per combattere la stanchezza durante il cambio di stagione

Di seguito indicheremo alcune azioni che possiamo fare e delle sane abitudini da prendere assolutamente, per aiutarci nel cambio di stagione

  • Rimanere all’aperto, sfruttare al massimo la luce solare, la luce ci aiuta a produrre la vitamina D. Che a sua volta stimola l’ormone della melatonina, conosciuto anche come ormone del sonno.
  • Riposare tutte le notti le giuste ore, per ricaricarci per il giorno successivo, pronte ad affrontare una giornata carica di impegni.
  • Per aiutarci ad riposare meglio è consigliabile anche fare attività fisica regolare che ci aiuta sia con il sonno che con il benessere psico fisico in generale.
  • Una alimentazione corretta, è sempre fondamentale per il nostro benessere: bilanciata in tutti i suoi fattori nutrizionali. Diminuire i consumi di zuccheri e particolarmente di grassi; arricchire la nostra alimentazione di frutta e verdura ricchi di vitamine, in particolare quelle del gruppo di vitamine B.
Il nostro metabolismo, per assimilare e bruciare in modo corretto ed efficace il cibo, e trasformarlo in energia, coinvolge, e gli sono indispensabili, proprio le vitamine B.

Ecco perché le questo gruppo vitaminico sono conosciute ed identificate con nome “Vitamine Energetiche”. Le batterie per il nostro corpo.

Il gruppo delle vitamine B: a cosa servono

  1. Metabolismo energetico: vitamine B 1, B2, B6, B12, Niacina, Acido Pantotenico.
  2. Sistema immunitario: vitamine B6, B12, Acido Folico.
  3. Controllo stanchezza, stress e sbalzo ormonale: vitamine B2, B6, B12, Niacina, Acido Pantotenico, Acido Folico. Questo è a cosa serve questo gruppo vitaminico

Come accennavamo prima, la base per un giusto apporto di questo gruppo vitaminico, è proprio una corretta e bilanciata alimentazione.

Perché, una alimentazione non corretta e sbilanciata, non apporta un corretto rifornimento di quei nutrienti, tra qui i gruppi vitaminici B, che sono alla base del nostro benessere.

Perché un’alimentazione non corretta e sbilanciata, non apporta un corretto rifornimento di qui nutrienti, tra qui le vitamine B, che sono alla base del nostro benessere.

L’alimentazione e le vitamine del gruppo B

Purtroppo l’alimentazione moderna è ricca di prodotti raffinati e industriali, molto più appetibili e colorati alla vista di quelli artigianali; apporta pochissimi nutrimenti essenziali, di cui le vitamine del gruppo B ( vitamine idrosolubili) e sali minerali.

Infatti la raffinazione degli alimenti, in particolare delle farine, tende ad azzerare questi nutrienti.

Apporto corretto vitaminico…

Quindi, per garantirci un apporto, quotidiano, corretto di tutti gli elementi e microelementi, tra cui i gruppi vitaminici, in particolare, durante i cambi di stagione e per contrastare i sintomi premestruali, dobbiamo:

  1. Integrare abitualmente, nelle giuste proporzioni: cereali integrali, possibilmente biologici, frutta secca (mandorle, noci ecc ecc), verdure in particolare quelle a foglia verde, pesce azzurro, uova e legumi.
  2. Sono termolabili, che vuol dire sensibili al calore, tranne la B2 la B6 e B12. Quindi riducendosi con la cottura, dobbiamo integrare la nostra alimentazione giornaliera con porzione crude di frutta e verdure per apportarle correttamente.
  3. Fare attenzione ad eventuali farmaci che contrastano la loro assunzione.
  4. Laddove necessario, dopo aver effettuato le dovute analisi e consultato un medico, possiamo integrare, il complesso di vitamine B, con gli integratori disponibili sul mercato da banco o quello farmaceutico.

Carenza ed eccesso dei gruppi vitaminici…

La carenza di questa vitamina può causare avitaminosi o ipovitaminosi: per il primo si intende mancanza totale di una o più vitamine; mentre il secondo termine, ipovitaminosi la carenza parziale di una o più di queste nutrienti essenziali.

L’eccesso di vitamine, invece, viene identificata come ipervitaminosi ed ha conseguenze anche gravi nell’essere umano. Ecco perché prima si sottolineava che prima di prendere integratori vitaminici, bisogna consultare un medico.

Ti potrebbe interessare, anche, leggere l’articolo sugli integratori di Vitamine B di Supradyn.it

Related Posts

Comments

Rimani connesso

20,694FansLike
2,367FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

storie recenti

Rapporto padre e figlio: la figura del papa’ per il figlio maschio

Fondamentale per una crescita sana il rapporto padre e figlioSpesso, il rapporto padre e figlio viene banalizzato mentre...

Accoglienza scuola dell’infanzia: una continua evoluzione

Progettare l'accoglienza scuola dell'infanziaL'accoglienza scuola dell'infanzia nel corso degli anni ha subito una evoluzione.La scuola dal suo canto...

Bonus asilo nido 2020: attiva la procedura di domanda

Cos'è il bonus asilo nido 2020Riportiamo quanto regolamentato dalla legge in merito al bonus asilo nido 2020.

Yogurt in gravidanza si può mangiare?

Yogurt in gravidanza e le sue proprietà nutrizionaliTante le domande che le future mamme si pongono durante la...

Latte di soia proprietà benefici e controindicazioni in gravidanza

Il latte di soia può esser consumato in gravidanza?La gravidanza è un periodo intenso di emozioni ma...