Latte vaccino: cose da sapere, proprietà e caratteristiche

Latte vaccino quali sono le sue qualità

Obiettivo di quest’articolo è scoprire le caratteristiche e le qualità del latte vaccino. Il latte è uno degli elementi che è alla base della nostra alimentazione, usato come latte liquido, trasformato dall’industria casearia o usato da quella dolciaria.

Il latte alimentare è il prodotto ottenuto dalla mungitura regolare e completa da animali in buono stato di salute.

Nella definizione di latte alimentare c’e anche il latte vaccino il più conveniente e il più abbondante.

Caratteristiche nutrizionali del latte vaccino

Le caratteristiche nutrizionali del latte vaccino sono la sua composizione in termini di sostanze nutritive. Il latte proviene dalle vacche e quindi viene mescolato avente le seguenti caratteristiche:

  • acqua costituisce l’87,5% del latte vaccino
  • proteine rappresentano il 3,5%
  • lipidi mediamente sono il 3,5%
  • zuccheri, in particolare il lattosio, costituiscono circa il 5% del contenuto
  • sali minerali costituiscono il rimanente 1% circa e sono prevalentemente calcio

Il contenuto in lipidi può variare, e in base alla sua percentuale abbiamo il latte intero .

Le scremature (parzialmente scremato, scremato) sono tecniche industriali che vengono applicate dopo la mungitura per ridurre i grassi.

Potrebbero interessarti i nostri articoli svezzamento 4 mesi; semi di chia in gravidanza

Il latte vaccino: utilizzi

Il latte può essere destinato a vari ambiti, che vanno ben oltre il normale latte fresco in bottiglia.

  • consumo crudo
  • pastorizzazione e imbottigliamento
  • scrematura, 
  • caseificazione,
  • fermentazione per la produzione di yogurt
  • usi cosmetici.

Da sottolineare che è sempre più diffuso nel nostro Paese il latte straniero a causa di politiche che hanno svantaggiato un settore di eccellenza italiano

Latte vaccino intolleranze e allergie

Chi è intollerante al latte vaccino, significa che non può digerirlo, e non può digerire tutti i prodotti derivati, come i formaggi; ad oggi, sul mercato esistono “prodotti senza lattosio” .

L’intolleranza è una condizione che deve essere verificata da un medico tramite appositi test .

L’allergia, invece, è più rara e più pericolosa dell’intolleranza.

L’allergia al latte è legata alle sue proteine.

Un allergico al latte deve evitare il latte in tutte le sue forme.

Related Posts

Comments

Rimani connesso

20,829FansMi piace
2,400FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

storie recenti

Vaccino neonati quali sono? Quando farli? Benefici e rischi

Cos'e' il vaccino neonato?Vaccino neonati  è la vaccinazione prevista nell'arco dei primi mesi di vita di un infante.

Vaccino varicella: quando farlo? Perché?

Vaccino anti-varicella a cosa serve? Quante dosi?Il vaccino anti varicella è la vaccinazione che previene la varicella, una malattia infettiva contagiosa...

beta-hcg : valori e significato in gravidanza

beta-hcg: cos'è' ?La beta-hcg viene prodotta da quelle cellule che daranno poi origine alla placenta, dopo l'impianto nell'utero dell'ovulo fecondato.

Pillola anticoncezionale leggera come assumerla e effetti collaterali

Effetti collaterali della pillola anticoncezionale leggeraLa pillola anticoncezionale leggera ha una quantità di ormoni ridotta rispetto alla...

Il presepe artigianale, l’arte infusa nel legno

Cosa sono i presepi artigianaliIl presepe non è solamente un oggetto decorativo presente ormai in qualsiasi famiglia, bensì...