Dolori premestruali, sintomi pre ciclo e sindrome… le cure

Dolori mestruali
Dolori premestruali e sintomi premestruali

Dolori premestruali, si avvertono già 5-7 giorni prima del flusso mestruale; vengono individuati con il nome di “sintomi premestruali“, o anche sindrome pre-mestruale.

Questi sintomi sono molto variabili da donna a donna, per intensità, per frequenza e per tipo, ma è certo che rendono questo appuntamento, per le donne in età fertile, non sempre ridente.

Ciclo mestruale e sintomi pre ciclo

I dolori mestruali sono sintomi normali e fisiologici che coinvolgono, come abbiamo detto, quasi tutte le donne in età fertile:

costanti e per periodi più o meno lunghi, questa “comunione dei dolore”, non lo rende certo più sostenibile.

Si può, però, migliorare la situazione, utilizzando alcuni escamotage pratici e di stile di vita e, dove serve, anche un piccolo supporto antidolorifico naturale o della medicina tradizionale.

Dolori e sintomi premestruali

Prima del ciclo sintomi diversi premestruali, che una donna può provare, sono veramente tanti e diversi; possono andare da problemi fisici, a quelli psico-emotivi.prima del ciclo sintomi 

Mestruazioni sintomi premestruali, questi quelli più frequenti sono:

  • I dolori premestruali possono provocare, senso di irrequietezza, fastidio e stanchezza generica.
  • Seno gonfio e dolorante.
  • Difficoltà di concentrazione e mal di testa.
  • Desiderio di cibi ipercalorici, in particolare voglia di dolci.
  • Ritenzione idrica.
  • Dolore alla schiena e alle giunture mobili.
  • Stipsi o diarrea e gonfiore intestinale.
  • Acne e/o un aumento della sensibilità della cute e un peggioramento del suo aspetto.
  • Opacità della pelle e minor tono, dovuti a gli ormoni.
  • Irritabilità elevata, nervoso, cattivo umore e tendenza al pianto. 
  • Insonnia.

Sebbene i dolori pre ciclo e i sintomi premestruali, sono sintomi comuni nelle donne, ma le cause da cui ne scaturiscono, non sono ancora note del tutto.

Sicuramente è certo che, i sintomi mestruali, dolori premestruali e il mal di testa forte, sono provocati dalla variazione dei livelli degli ormoni femminili;

in particolare, degli estrogeni e del progesterone che si verifica proprio, nei giorni precedenti alle mestruazioni, e che causano un aumento dello stato infiammatorio dell’organismo femminile.

Anche il dolore mestruale a livello pelvico, detti anche dismenorrea, sono dovuti a questo aumento dell’infiammazione dell’organismo.

Sintomi premestruali e dolore mestruale… come alleviare

Sicuramente non possiamo eliminare i dolori mestruali e i sintomi premestruali del tutto ma possiamo alleviarli. Vediamo come fare.

Il primo passaggio sicuramente è seguire uno stile alimentare sano:

  1. Dolori premestruali contrastati dal cibo: mangiare cibi freschi, leggeri e nutrienti, limitare di introdurre grassi di origine animali, zuccheri raffinati e sale.
  2. Bere almeno 1,5-2 litri di acqua naturale al giorno; evitare di fumare, caffeina e bevande alcoliche.
  3. Praticare regolarmente attività fisica moderata, come camminata a passo sostenuto.
  4. Evitare, dove è possibile, situazioni di stress.
  5. Dormendo almeno 7 ore per notte.
  6. Rilassarsi con persone piacevoli e prenderai del tempo per noi, per fare le cose che ci piacciono e ci rilassano.

A prima vista sono consigli banali, ma sono fondamentali per l’equilibrio dell’organismo femminile e per evitare i cambiamenti ormonali eccessivi, che sono alla base del dolore e i sintomi premestruali.

Mal di testa forte… rimedi

Il mal di testa persistente, i crampi addominale, tensione dolorosa al seno e altri sintomi premestruali, si possono alleviare con degli antinfiammatori non steroidei a base di ibuprofene sale di arginina, una formulazione in cui il FANS (ibuprofene) è stato salificato con l’arginina.

Sono farmaci da banco, quindi acquistabile in farmacia senza ricetta medica, troverete diverse marche come: Spididol, Brufen, Nurofen, ecc, ecc., perfetti per i dolori premestruali.

Bisogna assumere i farmaci antinfiammatori già dai primi sintomi, per permettere al FANS di contrastare i sintomi mestruali fin dall’inizio; al contrario, se si vanno a fortificare, sarà più complesso debellarli con una pasticca.

Sintomi premestruali: serve il medico?

Sicuramente dobbiamo rivolgerci al nostro medico di famiglia o al ginecologo, se con i consigli dati prima e con i FANS questi dolori e i sintomi premestruali nona ccennano a calmarsi.

Il medico farà delle indagini e ulteriori analisi strumentali, per darci un cura aggiuntiva valida, che allievi drasticamente i nostri problemi o che li risolva del tutto. 

In questo caso, è sempre buona norma, tenere un diario dei dolori e sintomi premestruali per circa 3 mesi;

dove andremo a segnare tutto, anche episodi insoliti come perdite intermestruali (spotting) o gonfiori al seno localizzati, i farmaci che abbiamo preso, le attività effettuate e tutto quello che pensiamo sia utile al nostro medico curante, per fare un quadro più chiaro della nostra situazione.

Talvolta il medico consiglia contro i dolori e sintomi premestruali anche alcuni integratori. I più usati son le vitamine B, magnesio, calcio, triptofano e omega-3 e omega-6; da affiancare a gli antinfiammatori non steroidei e ad una cura ormonale specifica

Ti consiglio di leggere anche l’articolo sui dolori premestruali di It.Wikipedia.org

Related Posts

Comments

Rimani connesso

20,373FansLike
2,280FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

storie recenti

beta-hcg : valori e significato in gravidanza

beta-hcg: cos'è' ?La beta-hcg viene prodotta da quelle cellule che daranno poi origine alla placenta, dopo l'impianto nell'utero dell'ovulo fecondato.

Giochi all’aperto: i bambini sperimentano la sensazione di libertà e indipendenza

Giochi all'aperto: il benessere dei bambiniAi bambini piacciono i giochi all'aperto, al parco o in giardino.

Stitichezza neonato: rimedi naturali e consigli utili

Stitichezza neonato: come si manifesta e cosa fareLa stitichezza neonato è una condizione molto comune nei bambini...

Svezzamento 4 mesi: come iniziare e cosa fare

Svezzamento 4 mesi: lo sviluppo del tuo bambinoSvezzamento 4 mesi - Il significato della parola "svezzare" è...

Temperatura neonati: la febbre nel bambino come riconoscerla e misurarla

Temperatura neonati: tutto quello che i genitori devono sapereL'innalzamento della temperatura neonati può causare ansia e indecisione nei...